Assobalneari Abruzzo contro il decreto legge sul demanio marittimo

stabilimenti-balneari1

Assobalneari Abruzzo contro il decreto legge sul demanio marittimo. Anche l’Associazione di categoria dei balneari abruzzesi aderente a Confindustria esprime un giudizio negativo e severo contro il decreto legge sul demanio marittimo firmato la scorsa settimana dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Il testo, che da al governo la possibilità di legiferare sulle questioni attinenti alle imprese balneari, non piace ad Assobalneari. Se nel decreto, spiega Ottavio Di Stanislao, Presidente di Assobalneari Abruzzo, l’Esecutivo riconosce il valore commerciale delle imprese in caso di passaggio da un vecchio ad un nuovo operatore, lo stesso Governo ha impugnato la Legge regionale della Toscana proprio sulle questioni legate al valore. Nell’atto di’ impugnazione si afferma infatti che: “il valore commerciale dell’azienda costituisce un elemento di incostituzionalità in quanto è visto come un vantaggio nei confronti di un eventuale concorrente”. Assobalneari Abruzzo, nel mettere in guardia l’intera categoria, sottolinea come il decreto legge una volta approvato dal Parlamento, diventerebbe uno strumento mortale per tutte le imprese.

Sii il primo a commentare su "Assobalneari Abruzzo contro il decreto legge sul demanio marittimo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*