Sant’Egidio alla Vibrata: raid punitivo ad Ascoli Piceno

La polizia di Ascoli Piceno indaga sulla spedizione punitiva avvenuta martedì in un bar e messa a segno da alcuni giovani probabilmente di Sant’Egidio alla Vibrata.

Sono almeno sei le persone che la polizia sta cercando, poiché protagoniste di una spedizione punitiva in un bar di Borgo Solestà ad Ascoli Piceno. I fatti, contestati a giovani che per il momento restano ignoti, sono avvenuti martedì sera, quando delle persone, scese da due auto e armate di mazze da baseball e bastoni, sono entrate in un esercizio commerciale, malmenando gli avventori e distruggendo il locale, per poi fuggire a bordo di una sola auto.

L’altra macchina, abbandonata sul posto perché danneggiata, è risultata intestata a un uomo di Sant’Egidio alla Vibrata.

La squadra mobile di Ascoli Piceno, intervenuta sul posto, è sulle tracce di alcuni giovani abruzzesi che potrebbero esser giunti proprio dal comune di Sant’Egidio alla Vibrata per compiere il raid, probabilmente in risposta a un’aggressione subita da un ragazzo in piazza del Popolo ad Ascoli Piceno, avvenuta venerdì notte.

Elementi utili potrebbero venire dalla visione delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza della zona.

Sii il primo a commentare su "Sant’Egidio alla Vibrata: raid punitivo ad Ascoli Piceno"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*