L’Abruzzo scommette sul Turismo Attivo

dav

L’Abruzzo scommette sul Turismo Attivo. Un importante momento di riflessione sul turismo abruzzese è stato offerto stamani dal quotidiano locale Il Centro che, presso la sua sede in Via Tiburtina a Pescara, ha ospitato autorevoli esponenti del settore.

Il nuovo Piano Strategico del Turismo rappresenta un punto di svolta per l’Abruzzo e per l’Italia più in generale.  In un settore nel quale “la competizione diventa sempre più serrata”, legare l’offerta turistica alla “straordinaria potenzialità culturale dell’Italia” è la carta vincente”. E’ quanto ha sottolineato tra l’altro Francesco Tapinassi, Dirigente MIBACT e responsabile del servizio Politiche del Turismo del Ministero competente, intervenuto tra gli altri stamani al Forum sul Turismo organizzato dal Quotidiano Il Centro. Un momento di confronto, un tavolo di lavoro come è stato definito, per ragionare su come definire il prodotto turistico abruzzese e come collocarlo sul mercato. Con il direttore del quotidiano abruzzese, Primo Di Nicola, sono intervenuti, tra gli altri, il coordinatore nazionale degli assessori al turismo, Giovanjni Lolli, il Dirigente del MIBACT Francesco Tapinassi, oltre a Mauro Di Rosa, CEO di Italian Brend Group e Roberto Di Vincenzo Presidente Gal Costa dei Trabocchi.

“E’ un primo evento, un momento di riflessione con gli operatori del turismo, ha affermato il Direttore del Quotidiano abruzzese, Di Nicola, nei prossimi giorni, ha anticipato, sarà realizzato uno speciale di 8 pagine con tutti i contributi emersi nel Forum. Mi aspetto delle proposte, almeno 10 ha aggiunto ancora Primo Di Nicola, per rilanciare il turismo in Abruzzo”.

dav

dav

Tra le numerose personalità intervenute anche il Presidente del Quotidiano Il centro, Alberto Leonardis.  Per il nostro paese il turismo è un volano economico straordinario, che vale il 10,2% del Pil e l’11,6% dell’occupazione. L’Italia è il quinto paese più visitato al mondo, ma è diventata la prima destinazione fra i turisti extra-europei che visitano i Paesi dell’area Schengen (cinesi, giapponesi, australiani, americani, canadesi e brasiliani). È il Paese più fotografato su Instagram, con ben 54,4 milioni di immagini taggate con l’hashtag #italy. E Italia.it ha la pagina Facebook con l’engagement più alto in Europa con 31,3 mila interazioni totali a settimana. Numeri che premiano la scelta di puntare sulla comunicazione digitale, “il vero campo dove oggi si gioca la competizione turistica”. Il Vicepresidente della Giunta Regionale Giovanni Lolli ha posto l’accento sulla necessità di dare una strategia turistica ben definita alla nostra regione ed ha annunciato l’idea di puntare sul Turismo Attivo. Mettere in rete l’Abruzzo turistico dei Borghi  e dei Parchi può rappresentare un passo fondamentale per tornare ad essere attrattivi sul mercato nazionale ed internazionale. Nel corso del Forum sono giunti alcuni operatori turistici presenti in Abruzzo provenienti da Danimarca, Svezia, Norvegia, e Finlandia. Un quotidiano che opera sul territorio deve poter lanciare momenti di riflessione e di crescita per i propri lettori ma anche per la classe dirigente, ha sottolineato infine il Presidente Alberto Leonardis, il quale ha sottolineato come nelle prossime settimane saranno organizzati altri momenti di confronto sui temi sociali ed economici della regione. Il Forum è stato moderato da Edoardo Colombo, esperto d’innovazione, turismo e comunicazione digitale.

Il servizio del Tg8:

UN AMPIO SPECIALE SUL FORUM DEL TURISMO DEL QUOTIDIANO IL CENTRO, CON TUTTE LE INTERVISTE AI PROTAGONISTI DELL’EVENTO, ANDRA’ IN ONDA MARTEDI’ 28 MARZO SU RETE8.

 

Sii il primo a commentare su "L’Abruzzo scommette sul Turismo Attivo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*