Violenza sui minori Abruzzo: operaio condannato

violenza-sessuale-su-minori

Violenza sui minori Abruzzo: un operaio di Città Sant’Angelo è stato condannato a 4 anni di reclusione in via definitiva.

Violenza sui minori Abruzzo: un uomo di 46 anni di Città Sant’Angelo è stato condannato a 4 anni di reclusione in via definitiva per violenza sessuale su una minorenne . L’uomo è finito in carcere per scontare la pena residua di due anni e dieci mesi di reclusione. Il provvedimento definitivo gli è stato notificato dai Carabinieri della locale Stazione. L’episodio risale al 15 maggio del 2008 quando l’operaio avvicinò una bambina di 11 anni che, uscita di casa, stava raggiungendo la scuola. L’uomo la prese per un braccio e la costrinse a toccargli le parti intime. La piccola riferì l’accaduto e a giugno dello stesso anno l’operaio fu arrestato. Ora è arrivata la condanna definitiva.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Violenza sui minori Abruzzo: operaio condannato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*