Via Puccini a Montesilvano: la solita storia di selvaggia urbanizzazione

In Via Puccini  non esiste una rete fognaria, già così la questione appare clamorosa se non fosse per il fatto che a Montesilvano siamo quasi nella norma.

Alla base un problema atavico per questa città, oggetto di un’urbanizzazione selvaggia che va avanti da qualche decennio con la compiacenza degli amministratori che di volta in volta sono passati per Piazza Diaz. Caso emblematico, dunque, quello di Via Puccini, una lingua d’asfalto in Villa Carmine, in un’area compresa tra la parte collinare a sud ed il Saline a nord. Fino a qualche tempo fa lì c’erano non più di quattro case, ora sono quasi decuplicate tra edilizia pubblica e soprattutto privata, nonostante i terreni siano al di sotto del livello fluviale. Ciò significa che qualsiasi opera di urbanizzazione primaria appare impossibile e che i residenti da anni vivono in balia degli eventi, sperando di non essere sommersi dall’acqua in caso di violenti nubifragi, ma in modo particolare rivendicando ciò che dovrebbe essere normale per qualsiasi insediamento, ovvero una rete fognaria che non c’è:

“C’è perfino una sentenza del Tar dello scorso 15 febbraio che ordina al Comune di provvedere entro 30 giorni , oggi siamo a dicembre e praticamente nulla è stato fatto – precisa Maurizio Di Federico portavoce dei residenti di Via Puccini – si sono limitati a mettere un impianto d’illuminazione e sotto elezioni vengono qui a rimettere l’asfalto creando danni peggiori. Siamo talmente abbandonati – ci fa notare Di Federico – che non si sono nemmeno accorti dei doppi numeri civici.”

Come segnalato stamane sul quotidiano Il Centro, sono molte di più le vie a Montesilvano dove persiste un problema simile a quello di Via Puccini, problemi legati alla concessione facile a costruire, sicuramente, ma sulla cui situazione l’attuale amministrazione comunale insediatasi solo lo scorso luglio sta provando ad intervenire:

“Stiamo provvedendo a fare una ricognizione completa – assicura l’assessore comunale Alessandro Pompei – perché come Via Puccini ci sono molti altri casi, abbiamo provveduto intanto a pulire i canali, ma per opere piu’ strutturali come la rete fognaria spetta all’Aca intervenire e noi la stiamo sollecitando in tal senso.”

 

Sii il primo a commentare su "Via Puccini a Montesilvano: la solita storia di selvaggia urbanizzazione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*