Vasto: donna uccisa dal rogo, nessun colpevole

tribunale Vastotribunale Vasto

Vasto: donna uccisa dal rogo, nessun colpevole. Ancora giallo su chi appiccò il fuoco allo scooter nell’androne di un palazzo  e provocò la morte di una inquilina.

Vasto: donna uccisa dal rogo, nessun colpevole. Nessuna responsabilità per la morte di Nadia Mahroussi, morta nel 2008  in seguito all’incendio di uno scooter nell’androne del palazzo in cui viveva. Il giudice del tribunale di Vasto ,Anna Rosa Capuozzo, ha respinto la richiesta di risarcimento danni avanzata dai familiari della donna marocchina, morta asfissiata dal fumo generato da un rogo divampato in una palazzina di largo  Del Fanciullo , accanto alla cattedrale di San Giuseppe.  I dieci fratelli della vittima hanno chiesto due milioni di euro al proprietario del ciclomotore e dodici agli altri inquilini del palazzo. Gli accertamenti e le indagini non hanno portato a risultati tali da poter scoprire l’autore del rogo doloso e l’inchiesta penale ,per omicidio colposo, è  stata archiviata.  Due giorni fa si è svolta l’udienza civile e, non essendoci in sede penale responsabilità per la morte della donna marocchina , i parenti non hanno diritto ad alcun risarcimento. insomma oltre al danno anche la beffa.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Vasto: donna uccisa dal rogo, nessun colpevole"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*