Valerio D’Ettorre: il caso è chiuso, allontanamento volontario

20151012_valerio_dettorre20151012_valerio_dettorre

Valerio D’Ettorre: il caso è chiuso, allontanamento volontario. La Procura di Chieti chiude il fascicolo. Sospese le ricerche del fotografo teatino scomparso il 6 ottobre scorso.

Valerio D’Ettorre: il caso è chiuso, allontanamento volontario. Il fotografo teatino ,scomparso dal 6 ottobre,scorso si sarebbe allontanato volontariamente dalla sua abitazione . L’ultimo avvistamento era avvenuto in ottobre nei pressi di un rifugio in montagna . Le forze dell’ordine e i volontari lo hanno cercato ovunque, battendo sentieri montani e luoghi che il fotografo era solito frequentare. Aveva lavorato per molti anni per la redazione del quotidiano ” Il Tempo” ; un mese prima che facesse perdere le sue tracce era morta l’adorata madre. Per il pm Lucia Campo D’Ettorre se ne sarebbe andato spontaneamente. Gli amici avevano lanciato tantissimi appelli attraverso tutti gli organi di informazione. Tra loro c’è chi pensa al peggio. Che Valerio non abbia retto al dolore per la perdita della madre e per la mancanza di un lavoro. Un mix micidiale che potrebbe indurre a ripudiare la vita. Per ora il fascicolo è chiuso , a meno che non emergano nuovi elementi per riaprire le indagini e le ricerche.

Articolo precedente:

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Valerio D’Ettorre: il caso è chiuso, allontanamento volontario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*