Usura Vasto: chiesto rinvio a giudizio per Unicredit

tribunale Vastotribunale Vasto

Per una vicenda riguardante una presunta usura a Vasto ,dopo la denuncia di una imprenditore di San Salvo, chiesto il giudizio per l’Unicredit.

La vittima di una vicenda riguardante una presunta usura avvenuta a Vasto è un imprenditore di San Salvo che, strozzato dai tassi di interesse richiesti dalla sua banca, si è rivolto alla magistratura. A giudizio è finita l’Unicredit Davanti al gup del tribunale di Vasto, Anna Rosa Capuozzo, che ha disposto l’udienza preliminare per il prossimo 7 giugno. dovranno presentarsi Mario Fertonani, 88 anni, presidente del cda di Unicredit dal 2006 al 2007, Candido Fois, 75 anni, presidente Unicredit nel 2010 e Rampl Dieter, 69 anni, presidente del cda della banca per tutto il 2011. Sono accusati di aver preteso dall’imprenditore abruzzese, che aveva acceso conti nelle filiali di Chieti Scalo e di Vasto , interessi superiori ai tassi di soglia. Si parla di una eccedenza dello 0,07%  che dal 2006 è cresciuta negli anni arrivando al +4,5% nel secondo trimestre del 2011. L’imprenditore si è rivolto ad Sos Utenti e l’avvocato di Ortona Andrea Florindi  e il presidente onorario Gennaro Baccile hanno seguito il caso. In Abruzzo l’associazione ha depositato diverse querele presso la Procura di Lanciano e di Teramo .

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Usura Vasto: chiesto rinvio a giudizio per Unicredit"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*