Unite, mille studenti per ricordare la Shoah

Sono passati 71 anni da quel 27 gennaio 1945 in cui i cancelli del campo di concentramento di Auschwitz si aprirono per mostrare al mondo gli orrori dell’Olocausto.

L’Universita di Teramo per ricordare questo tragico avvenimento anche quest’anno ha aperto le proprie porte a circa 1000 studenti delle scuole superiore della regione, Un giorno per ricordare la Shoah ma non solo. Quest’anno, infatti, l’ateneo teramano ha organizzato una lunga mattinata di dibattito e confronto, perché “non basta solo ricordare”. Per rendere ancora più toccante la giornata all’inizio dell’incontro è stata fatta suonare la sirena antiaerea recentemente restaurata, installata sulla torre del Duomo di Teramo durante la seconda guerra mondiale che permetteva ai cittadini di rifugiarsi in caso di attacco aereo.

L'autore

Federico Di Luigi
Nato a Teramo, iscritto all’albo dei giornalisti dal 2010, in questo anno inizia il lavoro di giornalista presso la redazione dell’emittente televisiva TVSei, nel 2012 entra a far parte come giornalista ed amministratore di un nuovo progetto editoriale “Latv dell’Adriatico” carica che a tutt'oggi ricopre. Dal 2013 lavora con Rete8 ricoprendo il ruolo di responsabile della redazione giornalistica di Teramo

Sii il primo a commentare su "Unite, mille studenti per ricordare la Shoah"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*