Una casa per i migranti a Pescara

migranti11

Una casa per i migranti a Pescara grazie alla donazione fatta da un benefattore alla Curia.

Un bellissimo gesto di generosità porterà alla creazione di una casa per i migranti a Pescara, grazie alla donazione fatta da un benefattore alla Curia arcivescolvile. La cattedrale di San Cetteo sarà la prima comunità parrocchiale pescarese ad accogliere una famiglia di immigrati,rispondendo così con solerzia all’appello lanciato da papa Francesco. Il Pontefice ha invitato tutte le parrocchie italiane ad aprire le porte ai profughi. Ivan De Vincentis, ottantenne pescarese scomparso lo scorso 26 marzo, ha disposto nel suo testamento una donazione per la Cattedrale di san Cetteo, con la quale ha collaborato per molti anni. In occasione dei festeggiamenti in onore del Santo patrono di Pescara è stata resa nota la bella notizia che vuole essere un gesto che apre uno spiraglio di luce per chi si trova ad aiutare chi ha bisogno con pochi mezzi, vista la crisi che ha portato all’aumento delle richieste e delle necessità e di contro ad una diminuzione di risorse economiche per fronteggiare le emergenze sempre crescenti.

 

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Una casa per i migranti a Pescara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*