Turismo in Abruzzo: L’allarme di Confartigianato

Turismo in Abruzzo: L’allarme di Confartigianato sui dati dell’Enit che vedono la nostra Regione in caduta libera per quel che riguarda le presenze e gli arrivi.

Un calo preoccupante di qualità e servizi che fa venire meno l’identità del territorio in una Regione, sottolinea Confartigianato, scesa al 18esimo posto in Italia per quel che riguarda arrivi e presenze di turisti stranieri.  Nel 2014 -7,7% di arrivi e -11,2%  di presenze:

“Un paradosso per una regione con mare e montagne straordinarie, tre parchi nazionali, un patrimonio enogastronomico apprezzato nel mondo, paesaggi che soddisfano ogni tipo di turismo, sportivo, religioso, culinario – dice Luca Di Tecco presidente regionale di Confartigianato – Siamo ad un punto di non ritorno, non siamo solo preoccupati, ma anche esausti dei continui litigi tra schieramenti politici, situazione che va avanti da almeno 10 anni. La Regione deve fare la sua parte.”

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Turismo in Abruzzo: L’allarme di Confartigianato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*