Truffe a Chieti: Legale “clonato” si sfoga

truffe-telefoniche

Truffe a Chieti: Legale “clonato” si sfoga. Il giovane avvocato Marco Bevilacqua tirato in ballo, suo malgrado,  da ignoti truffatori che si spacciano per lui estorcendo denaro, in particolare ad anziani.

La scoperta, del tutto casuale, grazie alla segnalazione di una signora contattata da ignoti che le hanno riferito di un incidente stradale nel quale sarebbe stato coinvolto il figlio e al quale i carabinieri avrebbero sequestrato l’auto. Per riaverla avrebbe dovuto versare 4000 euro all’avvocato Marco Bevilacqua. La signora ha pensato bene di approfondire la cosa rintracciando e contattando l’avvocato il quale l’ha tranquillizzata riferendo di essere vittima lui stesso di una truffa. Si tratta purtroppo di un fenomeno in espansione nel territorio provinciale di Chieti, le forze dell’ordine ribadiscono la necessità della massima attenzione soprattutto per le persone anziane che vengono spesso contattate da fantomatici carabinieri. Intanto Marco Bevilacqua si sfoga :

“Fortunatamente per due volte i truffatori hanno fatto cilecca, ma non sono rari i casi in cui le trappole vanno a buon fine”.

Anche di recente i carabinieri hanno ricordato ed avvisato di diffidare da certe persone perchè nessun carabiniere, nè tanto meno un rappresentante qualsiasi delle Forze dell’Ordine, chiede denaro per telefono.

Sii il primo a commentare su "Truffe a Chieti: Legale “clonato” si sfoga"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*