Truffa delle Slot Machine: A processo una 43enne per peculato

ludopatia1

Truffa delle Slot Machine: A processo una 43enne per peculato. La prima udienza questa mattina al Tribunale di Teramo.

Secondo l’accusa, in un mese avrebbe intascato indebitamente quasi 400mila euro, di cui oltre 300mila spettanti all’erario.   I fatti contestati dal pm Laura Colica, titolare del fascicolo, risalgono al gennaio 2011 quando, in qualità di legale rappresentante di una società che si occupava di gestire, per conto di Cogetech spa, l’attività di riscossione dalle slot machine attivate da quest’ultima, la donna si appropriava delle somme riscosse per un totale di 375.711 euro: oltre 300mila spettanti all’erario e 31.279 spettanti al concessionario. A far partire le indagini, all’epoca, fu una denuncia della stessa Cogetech, parte offesa nel procedimento.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Truffa delle Slot Machine: A processo una 43enne per peculato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*