Tribunale di Pescara: assolto D’Anniballe

Tribunale di Pescara: assolto D’Anniballe, il dipendente accusato di turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, per una vicenda del 2012.

E’ stato assolto “perché il fatto non sussiste” Luigi D’Anniballe, dipendente del tribunale di Pescara che era stato accusato di “turbata libertà del procedimento di scelta del contraente” perché, a giudizio dell’accusa, nel settembre 2012 avrebbe pilotato un appalto per la gestione delle intercettazioni ambientali e telematiche a favore della società Ips Spa di Aprilia, risultata fin da subito estranea alla vicenda. La sentenza di assoluzione è stata pronunciata oggi pomeriggio dal tribunale monocratico del capoluogo adriatico presieduto dal giudice Laura D’Arcangelo. D’Anniballe, all’epoca dei fatti contestati, era impiegato nella segreteria, al quinto piano della Procura, dove ha sede il centro intercettazioni

Sii il primo a commentare su "Tribunale di Pescara: assolto D’Anniballe"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*