Tratta esseri umani, arresti anche in Abruzzo

Anche in Abruzzo operazione della Polizia per sgominare una gang di nigeriani dedita alla tratta di esseri umani e sfruttamento della prostituzione.

Anche l’Abruzzo, e in particolare la provincia di Pescara, tra le regioni in cui è in corso dalle prime ore dell’alba una vasta operazione della Polizia di Stato di Cagliari che ha sgominato una organizzazione criminale, composta da nigeriani, dedita alla tratta di esseri umani ed allo sfruttamento della prostituzione. Gli agenti della Squadra Mobile di Cagliari, con il supporto del Reparti Prevenzione Crimine Sardegna, stanno eseguendo diversi provvedimenti di fermo emessi dalla Procura della Repubblica. Si tratta di una gang di nigeriani, anello finale di una rete criminale dedita al traffico di esseri umani dal centro Africa ai Paesi europei. Le esecuzioni stanno interessando anche le province di Reggio Calabria, Perugia e Pistoia. Gli agenti della Squadra Mobile di Pescara della sezione Criminalità Organizzata Straniera, nell’ambito di questa operazione, hanno eseguito il fermo di una donna rintracciata a Pescara e fermata su richiesta della Procura della Repubblica di Cagliari. La donna finita in carcere si chiama Juliet Dodo, 28 anni, nigeriana, ed è stata arrestata grazie a uno stratagemma che l’ha condotta in questura. Secondo la Procura di Cagliari, la donna e gli altri 12 arrestati costituiscono l’anello finale di una rete criminale dedita al traffico di esseri umani dal centro Africa ai Paesi europei.

Sii il primo a commentare su "Tratta esseri umani, arresti anche in Abruzzo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*