Trasporto merci su ferro in Abruzzo: Tua e Ifr insieme per il rilancio

Trasporto merci su ferro in Abruzzo: Tua e Ifr insieme per il rilancio, grazie ad una convenzione siglata ieri mattina per trasferire le merci nel nord Italia.

L’Unione Europea ha fissato degli obiettivi precisi per alleggerire le strade dalla movimentazione su gomma ed incentivare la movimentazione su ferro che dovrà raggiungere entro il 2030 il 30%, ed entro il 2050 il 50%. Azienda di trasporto locale abruzzese Tua inizia ad adeguarsi siglando un importante accordo con la Ifr (Intermodalità Fas Rattenni), azienda di Manoppello specializzata nella movimentazione delle merci voluminose, per il trasporto di un enorme quantità di merci del settore manifatturiero, ma anche chimico, farmaceutico ed alimentare, dall’Abruzzo fino all’importante Interporto di Novara da dove poi avviene gran parte dello smistamento per le altre località europee. Questo consentirà un risparmio secco di 44 centesimi a chilometro a rappresenterà per la nostra Regione una variante non di poco conto rispetto ad una realtà, quella del trasporto merci su ferro, fino ad ora appannaggio esclusivamente della Sevel. Soddisfatto il presidente di Tua Luciano D’Amico:

“Grazie a questo accordo – ha detto D’Amico – la nostra Regione si candida ad essere il fulcro  di un’interconnessione tra tutto il Centro Sud Italia ed i mercati del Nord Europa.”

Il Consigliere Regionale delegato ai Trasporti Camillo D’Alessandro guarda in grande:

“Tua/Sangritana si candida a diventare partner di tutte imprese abruzzesi e sarà in grado di movimentare le loro merci ovunque nel mondo.”

Sii il primo a commentare su "Trasporto merci su ferro in Abruzzo: Tua e Ifr insieme per il rilancio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*