Tragedia sul Monte Bianco: muore alpinista abruzzese

Tragedia sul Monte Bianco: muore alpinista abruzzese, si tratta di un 59enne di Loreto Aprutino, l’incidente avvenuto nel pomeriggio sul versante francese.

E’ un uomo di 59 anni di Loreto Aprutino (Pescara), Nevio Nobilio il suo nome,  l’alpinista morto verso le 15 sul versante francese del Monte Bianco. La salma è stata trasferita nella camera mortuaria di Chamonix.”E’ precipitato dal couloir del Gouter per 100-150 metri” spiega un portavoce del Peloton de haute montagne de gendarmerie della cittadina francese. L’allarme è stato dato da altri alpinisti che si trovavano in zona e che hanno assistito all’incidente.  “Era ben attrezzato per l’attraversata ma non era legato in cordata all’amico”, aggiungono dalla gendarmeria. Per il momento i soccorritori escludono che “la caduta sia stata provocata da un crollo di pietre” e continuano a propendere per “l’errore tecnico”. Il compagno di scalata, aiutato da un interprete, sta riferendo l’accaduto ai soccorritori. Nevio Nobilio molto conosciuto a Loreto dove gestiva una panetteria ed era particolarmente noto per le sue pizzette molto apprezzate dai suoi clienti, lascia una moglie e due figli.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Tragedia sul Monte Bianco: muore alpinista abruzzese"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*