Tragedia Rigopiano: sequestrati documenti in Regione

Sequestrati documenti in Regione dai Carabinieri Forestali di Pescara ,nell’ambito dell’indagine sulla tragedia all’hotel Rigopiano di Farindola.

I Carabinieri Forestali di Pescara hanno sequestrato documenti presso la Regione Abruzzo, nell’ambito dell’inchiesta sulla tragedia all’hotel Rigopiano di Farindola  dove lo scorso 18 gennaio una valanga ha distrutto il resort ed ha provocato la morte di 29 persone. Inizia a delinearsi il secondo fronte dell’indagine condotta dal Pm della Procura della Repubblica di Pescara Andrea Papalia su un ulteriore reato contestato. Dopo quello di omicidio e lesioni colpose si profila anche l’accusa di disastro colposo. Questa mattina i militari del Gruppo Carabinieri Forestale di Pescara hanno eseguito, su ordine della Procura, un corposo sequestro di documentazione , presso l’ Ufficio Prevenzione Rischi Protezione Civile della Regione Abruzzo, inerente la realizzazione della Carta di localizzazione pericolo valanghe che sarebbe iniziata dal 1988 e mai portata a termine. In una riunione del Comitato tecnico regionale per lo studio della neve e valanghe del 1993 si sollecitava la redazione della perimetrazione del rischio valanghe entro 20-30 giorni.

Sii il primo a commentare su "Tragedia Rigopiano: sequestrati documenti in Regione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*