Tragedia Petacciato: Indagini sul guard-rail

Tragedia Petacciato: Indagini sul guard-rail disposte dalla Procura di Larino per avere qualche risposta in più sulle cause della sciagura costata la vita ai due giovani di Vasto Domenico Castrignanò e Andrea Marinelli.

Il sopralluogo sarà effettuato nel pomeriggio dal consulente della Procura l’ingegnere Giovanni Russo, proprio nel punto della Satale 16 tra Montenero di Bisaccia e Petacciato Marina in cui hanno perso la vita i due giovani vastesi, a seguito del violento impatto della Panda su cui viaggiavano e condotta dal 25enne Mattia Lammanda, indagato per omicidio stradale aggravato. Presenti al sopralluogo anche i legali delle parti ed i responsabili del comparto molisano dell’Anas. Le risposte che gli inquirenti stanno cercando, al di là della velocità del mezzo al momento dell’impatto, la tenuta, soprattutto, del guard-rail assassino, ma anche particolari sugli ultimi istanti, ad esempio sulle voci non confermate che al momento dell’impatto i ragazzi si stavano scattando un selfie. Nel sopralluogo di oggi, in una sorta di vero e proprio incidente probatorio, verrà effettuato dunque un esame irripetibile che dovrebbe in qualche modo fare più chiarezza.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Tragedia Petacciato: Indagini sul guard-rail"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*