Tragedia Genova: auto impigliata alla rete, così si é salvata Rita

Migliorano le condizioni di Rita Giancristofaro, l’immobiliarista originaria di Lanciano, tra i feriti del crollo del Ponte Morandi a Genova.

Già da ieri é stata estubata, respira autonomamente, ed é riuscita perfino a scambiare qualche parola con il personale medico dell’ospedale Galliera. Tra i vari interventi chirurgici ai quali si é dovuta sottoporre, l’ultimo all’addome anch’esso interessato da un trauma da schiacciamento. Intanto trapelano particolari sulla dinamica del coinvolgimento dell’immobiliarista che vive e lavora a Trieste, ma che é nata a Lanciano. La sua auto, nella quale viaggiava insieme al suo compagno, anch’egli rimasto ferito, ha evitato di restare schiacciata dal peso del ponte crollato perché la caduta é stata rallentata da una rete di metallo. Per quanto gravi i traumi riportati, questo particolare ha comunque salvato la sua vita. Rita ed il suo compagno Federico stavano andando a visitare l’Acquario di Genova.

Sii il primo a commentare su "Tragedia Genova: auto impigliata alla rete, così si é salvata Rita"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*