Tragedia a Canzano: Bimbo cade dalle braccia del nonno e muore

Tragedia questa mattina intorno alle 11.00 in contrada Pluvicciano di Canzano. Un bimbo di soli due anni è morto cadendo dalle braccia del nonno che stava azionando un trattore.

Ancora in corso di accertamento da parte dei Carabinieri l’esatta dinamica della tragedia. Il Pm Luca Sciarretta, come atto dovuto, ha iscritto il nonno sul registro degli indagati per omicidio colposo e ha disposto per domani l’autopsia sul corpicino della piccola vittima. Secondo una prima ricostruzione pare che il piccolo Gioele Capitanio era con il nonno nella cabina del trattore gommato parcheggiato nel cortile della sua abitazione. Si sta cercando di capire se l’uomo stesse manovrando il mezzo agricolo tenendo in braccio il nipote oppure se stesse scendendo dal trattore, un cabinato, perdendo il controllo del piccolo. La vittima é caduta da un’altezza di circa due metri ed ha battuto la testa, il nonno l’ha soccorso portandolo in casa da dove ha chiamato il 118 prima di accusare un malore. (nella foto il trattore sequestrato)

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Tragedia a Canzano: Bimbo cade dalle braccia del nonno e muore"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*