Tpl Abruzzo: Federconsumatori chiede un portale unico

Federconsumatori denuncia nuovi disservizi e chiede un portale unico per informare l’utenza sugli orari e sui servizi di tutte le Società che esercitano trasporto pubblico in Abruzzo.

L’Osservatorio sulla mobilità di Federconsumatori Abruzzo in merito ai trasporti, denuncia un nuovo caso di disservizio che ha riguardato alcuni turisti che si trovavano ad Avezzano il 3 agosto scorso , e chiede alla Regione l’istituzione di un portale unico per informare l’utenza sugli orari e sui servizi di tutte le Società di trasporto pubblico locale. L’associazione di categoria in un comunicato stampa riferisce che alle ore 14 del 3 agosto con una caldo insopportabile i turisti che erano presso l’autostazione dietro la stazione ferroviaria hanno cercano a lungo informazioni per poter sapere come trovare un pullman per Pescara.

Nella nota si legge che “c’è una sola Agenzia in grado di fornire informazioni: è della TUA; e naturalmente fornisce informazioni solo per i clienti della sua società. Le altre imprese di trasporto non dispongono di segnali di fermata; non di orari; non di personale . Così i turisti alla ricerca di una società diversa dalla TUA per raggiungere Pescara, sono costretti a tentare con negozianti e passanti. Finché non trovano un cittadino in attesa dello stesso loro pullman e risolvono il problema. Cari politici abruzzesi, e ancor di più rappresentanti istituzionali, in occasione del rilascio delle concessioni quali obblighi di informazione verso l’Utenza sono stati disposti? Tali obblighi sono stati rispettati? Se non decidete di imporre un portale unico in grado di fornire tutte le informazioni su tutti i mezzi pubblici di trasporto della nostra regione, la vostra azione nel campo dei trasporti non potrà mai essere efficace. Se nelle autostazioni esistenti sul territorio regionale non siete in grado di imporre un orario unico riassuntivo di tutta l’offerta, il ruolo del trasporto pubblico continuerà a subire notevoli menomazioni. E sarà inutile investire nel salone del vino di Verona o nelle kermesse internazionali per promuovere il turismo nelle nostre terre. Il turista ha bisogno sicuramente  dell’enogastronomia; ha bisogno del mare e di belle città; ha bisogno soprattutto della gentilezza; ma ha bisogno anche dei mezzi di trasporto per spostarsi da un luogo all’altro della nostra regione. E se anche i mezzi circolano ma nessuno sa come e quando, il turista torna a casa deluso anche se il vino era buono “.

IL SERVIZIO DEL TG8:

 

 

Sii il primo a commentare su "Tpl Abruzzo: Federconsumatori chiede un portale unico"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*