Tortoreto: in manette il ladro “seriale”

I Carabinieri hanno arrestato a Tortoreto il ladro specializzato in furti in ristoranti, stabilimenti balneari e sulle automobili.

Quanto avvenuto a Tortoreto richiama alla mente il proverbio “Tanto va la gatta al lardo che ci lascia la zampina”. Se poi analizziamo la parola lardo è l’anagramma di ladro che ci introduce il protagonista presunto autore di tanti furti, ai danni di ristoranti, stabilimenti balneari e su auto in sosta, avvenuti tra Tortoreto ed Alba Adriatica. Francesco Martini, 24 anni, di Tortoreto, è stato arrastato dai Carabinieri che lo hanno sorpreso mentre stava rubando da un’ auto in sosta, al centro della località rivierasca della provincia di Teramo. Stava cercando di portare via due valigette ventiquattrore che si trovavano all’interno di una Fiat Multipla quando i militari dell’Arma, nell’ambito di servizi disposti dal  comandante della compagnia di Alba Adriatica, il  tenente colonnello Emanuele Mazzotta, lo hanno arrestato. Il giovane è già noto alle forze dell’ordine per diversi precedenti specifici. Alla vista dei carabinieri Martini ha cercato di nascondersi all’interno della vettura ma è stato sorpreso dall’occhio attento dei militari.  Nel corso della successiva perquisizione personale  è stato trovato in possesso di una serie di oggetti, rubati da un’altra vettura in sosta. L’intera refurtiva ,del valore di circa 300 euro, è stata recuperata e restituita ai legittimi proprietari. Nei suoi confronti sono stati disposti gli arresti domiciliari.

IMMAGINE  DI REPERTORIO

 

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Tortoreto: in manette il ladro “seriale”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*