Torino di Sangro: l’osso appartiene a un cavallo

ossoumanoossoumano

Torino di Sangro: l’osso appartiene a un cavallo. Svelato il giallo sul reperto trovato da un cane alla periferia del paese della provincia di Chieti.

Torino di Sangro: l’osso appartiene a un cavallo.Svelato il mistero che per un mese ha fatto parlare di sè nel paese della provincia di Chieti. Un cane aveva trovato un osso alla periferia di Torino di Sangro e c’era chi aveva ipotizzato che appartenesse ad un essere umano. Il medico legale Pietro Falco , dopo le apposite e sofisticate analisi compiute in collaborazione con il prof Capasso, ha fugato ogni dubbio ed accertato che si tratta dell’osso di un equino . Il reperto era stato ritrovato in località Tratturo , vicino ad un albero. C’era chi ipotizzava che si trattasse di uno scheletro di un militare morto nel 1845 , vista la presenza di un cimitero delle vittime della seconda guerra mondiale.

Articolo precedente:

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Torino di Sangro: l’osso appartiene a un cavallo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*