Terremoto: sciame sismico tra Arquata e Crognaleto

sismografo-terremoto-scossa-scosse_650x447

Terremoto: sciame sismico tra Arquata e Crognaleto, almeno 5 scosse tra le 4.19 e le 7.56 di questa notte, la più violenta quella delle 6.46 con magnitudo 3.3.

La terra torna, dunque, a tremare al confine tra l’Abruzzo e le Marche dopo che nella giornata di ieri l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia aveva registrato un altro piccolo sciame tra Preci ed Accumoli sul versante laziale-umbro. Il fronte poi si é spostato ad Arquata del Tronto epicentro di ben 4 scosse, la prima alle 4.19 di magnitudo 2.6 a 11 Km di profondità, l’ultima alle 6.46 con magnitudo 3.3, sentita distintamente anche nelle aree montane e collinari del teramano. Intorno alle 7.56 l’ultima scossa registrata questa volta con epicentro a 4 Km a sud est di Crognaleto, in Provincia di Teramo, con magnitudo 2.2.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Terremoto: sciame sismico tra Arquata e Crognaleto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*