Terremoto, danni e sfollati anche a Montorio al Vomano

Con il passare dei giorni si fa sempre più drammatica la conta dei danni anche in provincia di Teramo.

Sono numerosi i comuni che hanno subito danni in particolar modo i più colpiti sono il territorio di Valle Castellana e Rocca Santa Maria gli unici due comuni della provincia di Teramo ad esser rientrati all’interno del cratere sismico. Una situazione difficile è stata registrata anche nei comuni  vicini già danneggiati nel 2009 come ad esempio Montorio al Vomano dove sono stati registrati lesioni ingenti sia ad edifici pubblici che privati che hanno portato il primo cittadino del comune montano a far evacuare alcune strutture. Ad oggi sono oltre 280 le richieste di intervento per la verifica delle abitazioni private segnalate al Comune che in collaborazione con i Vigili del Fuoco, sta verificando da giorni la pericolosità delle crepe che si sono formate.
 Andrea Guizzetti Vicesindaco del comune di Montorio Al Vomano : “Abbiamo già visto che alcuni edifici sono inagibili e stiamo lavorando per poter subito trovare un posto alternativo alle famiglie che dovranno lasciare le loro case. Inoltre abbiamo attivato la piattaforma di Protezione Civile, aprendo e illuminando tutte le strutture sportive nelle quali i cittadini si possono recare per trascorrere la notte se non vogliono restare nelle loro abitazioni. Inoltre continua l’attento controllo degli edifici pubblici e delle scuole su tutto il territorio comunale ed entro lunedì saranno resi noti gli esiti delle verifiche.””.

L'autore

Federico Di Luigi
Nato a Teramo, iscritto all’albo dei giornalisti dal 2010, in questo anno inizia il lavoro di giornalista presso la redazione dell’emittente televisiva TVSei, nel 2012 entra a far parte come giornalista ed amministratore di un nuovo progetto editoriale “Latv dell’Adriatico” carica che a tutt'oggi ricopre. Dal 2013 lavora con Rete8 ricoprendo il ruolo di responsabile della redazione giornalistica di Teramo

Sii il primo a commentare su "Terremoto, danni e sfollati anche a Montorio al Vomano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*