Tercoop, nuovo bando: quale futuro per i lavoratori?

Si fa sempre più complessa la situazione dei lavoratori della Tercoop la società che gestisce il servizio dei parcheggi a pagamento nella città di Teramo.

Sulla cooperativa sociale pende la spada di Damocle del nuovo bando ponte, gestione di un anno, che il comune sta per pubblicare che porterebbe secondo la Tercoop ad un ulteriore taglio del personale.

Il Sindaco ritiene indispensabile una gara ponte di un anno per avere il tempo di mettere a punto un partenariato Pubblico-Privato che oltre ai parcheggi a pagamento preveda la gestione di altri servizi, però la gara proposta sulla falsariga di quella precedente abortita si rivelerebbe un disastro dal punto di vista occupazionale e sociale. Il segretario provinciale della Cgil, Giovanni Timoteo, per evitare questa sciagurata eventualità ha proposto una gara ponte alle stesse condizioni dell’attuale gestione, con l’obbligo di custodia e l’esclusione dei parcometri. Basterebbe riprendere dall’archivio comunale uno degli ultimi 3 bandi di gara per salvare i posti di lavoro, chiunque dovesse vincere la gara. Confidiamo nel senso di responsabilità dell’Amministrazione comunale e restiamo in attesa di soluzioni positive che potranno arrivare dall’incontro/confronto che si terrà lunedì prossimo alle ore 17 fra Comune e sindacati.

Il servizio del Tg8

Sii il primo a commentare su "Tercoop, nuovo bando: quale futuro per i lavoratori?"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*