Teramo: uomo condannato per maltrattamenti in famiglia

violenza-su-donne

Teramo: uomo condannato per maltrattamenti in famiglia. Per tre anni ha vessato la compagna fisicamente e psicologicamente.

Teramo: uomo condannato per maltrattamenti in famiglia ad un anno e tre mesi di reclusione al termine del processo davanti al giudice del tribunale Roberto Veneziano. Si tratta di un teramano di 42 anni accusati di avere per tre anni costretto la compagna a vessazioni fisiche, morali, psicologiche. I fatti contestati all’uomo risalgono ad un periodo che va da luglio 2010 a luglio 2013 quando secondo l’accusa rappresentata dal pm Irene Scordamaglia, l’uomo avrebbe costretto la compagna a chiudere ogni rapporto con il mondo esterno, l’avrebbe insultata continuamente e minacciata in diverse occasioni. Più volte l’avrebbe picchiata, e sarebbe arrivato a tentare di soffocarla stringendole le mani intorno al collo. Violenze che sarebbero continuate anche dopo la fine della convivenza. La donna si è rivolta al centro antiviolenza della provincia di Teramo ed ha trovato la forza di denunciarlo. Nel processo la donna, assistita dall’avvocato Manola Di Pasquale, si è costituita parte civile.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Teramo: uomo condannato per maltrattamenti in famiglia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*