Teramo: Un cadavere in Via De Gasperi, forse overdose

Teramo: Un cadavere in Via De Gasperi, forse overdose. Sarebbe questa la causa della morte di un uomo dall’apparente età di 46 anni il cui cadavere é stato rinvenuto stamane all’alba in un locale sfitto di Via De Gasperi

La salma in avanzato stato di decomposizione rinvenuta in un locale sfitto di un edificio a pochi passi dall’Hotel Sporting. La vittima é Francesco Caporali trovato dagli stessi familiari, riverso a terra, sul pavimento dei locali commerciali di sua proprietà, al pianterreno dello stabile dove abitano anche alcuni suoi parenti. La sorella ed il cognato, allarmati dal fatto che da giorni si erano perse le tracce dell’uomo,  hanno notato la luce del locale sfitto accesa e un odore nauseabondo provenire dall’interno. Dopo aver infranto la vetrina sono entrati nel locale facendo la macabra scoperta. Secondo una prima ricognizione cadaverica la causa della morte, avvenuta non prima di 5 giorni fa,  potrebbe essere overdose anche perché vicino al cadavere é stata trovata anche una siringa. Sul posto gli agenti della Polizia.

Guarda il servizio del Tg8:

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Teramo: Un cadavere in Via De Gasperi, forse overdose"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*