Teramo: ubriaco rischia di investire un gruppo di pellegrini

Sfiorata la tragedia a Teramo dove un uomo in stato di ebrezza stava per piombare sui fedeli che stavano partecipando al tradizionale pellegrinaggio a piedi a San Gabriele dell’Addolorata ad Isola del Gran Sasso.

Provvidenziale l’intervento di una pattuglia della Polizia municipale di Teramo, sabato 4 agosto, per impedire che l’ automobilista investisse i pellegrini che da Villa Tordinia, alle porte
di Teramo, si stavano dirigendo verso Isola del Gran Sasso. Gli agenti in servizio hanno visto l’auto che zigzagava ed avanzava a velocità sostenuta ma sono stati prontissimi nel decidere di mettere di traverso la loro vettura per costringere l’uomo a fermarsi. Il conducente dell’auto è stato identificato e sottoposto all’alcoltest: è risultato positivo, con un tasso alcolemico di 2,48, cinque volte più del consentito. Per lui è scattata la denuncia per guida in stato di ebbrezza e la sospensione della patente e il sequestro dell’auto.

Il sindaco Gianguido D’Alberto ha elogiato i vigili protagonisti dell’episodio e si è complimentato con tutto il corpo che ancora una volta” ha dimostrato prontezza, capacità di intervento e professionalità; qualità, queste, che quotidianamente vengono profuse a favore della città e dei cittadini, nonostante l’esiguità del personale cui fa da contraltare la quantità di servizi da espletare. L’episodio di sabato sera non fa che avvicinare sempre più i vigili urbani ai cittadini, elemento di cui un corpo come quello della polizia locale non può fare a meno ed aspetto da cui neanche i cittadini possono prescindere, per una reciproca e costruttiva fiducia”.

Sii il primo a commentare su "Teramo: ubriaco rischia di investire un gruppo di pellegrini"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*