Teramo: Stipula contratto luce….da morto

Teramo: Stipula contratto luce…da morto. Protagonista dell’incredibile storia un anziano di Colledara venuto a mancare nel 2008 e  i suoi congiunti, ora, scoprono che un mese fa avrebbe sottoscritto un contratto di fornitura luce con la Green network.

A segnalare l’assurda vicenda l’associazione “Robin Hood” di Teramo che ha raccolto le rimostranze dei parenti del defunto. Tra l’altro il contratto sarebbe stato stipulato su un’abitazione non più nelle disponibilità della famiglia da diversi anni. Secondo il responsabile dell’associazione consumatori “Robin Hood” Pasquale Di Ferdinando l’aspetto fraudolento sarebbe nel fatto che numerosi agenti, quando abbandonano un operatore per andare a lavorare con un altro, si portano dietro una specie di pacchetto clienti che girano alla nuova azienda per beneficiare delle commissioni, senza poi stare a verificare se nel frattempo queste persone vivono ancora, come nel caso specifico, o si sono magari trasferiti altrove.

Guarda il servizio del Tg8:

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Teramo: Stipula contratto luce….da morto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*