Teramo, stato di agitazione rientrato all’Hatria srl

L’assemblea dei lavoratori dell’Hatria srl di Sant’Atto a Teramo, dopo lo stato di agitazione dei giorni scorsi, ha approvato l’ipotesi di accordo avanzata dal Presidente della provincia di Teramo, Renzo Di Sabatino.

Il presidente Di Sabatino, durante il tavolo delle relazioni industriali, aveva presentato qualche giorno fa una proposta di mediazione, proposta che ieri i sindacati durante l’assemblea con i lavoratori hanno riportato agli oltre 190 dipendenti.  Il nuovo accordo prevede un integrativo di 12 mesi alle medesime condizioni di quello attuale dal 1° settembre 2016 e poi a giugno del 2017 una nuova verifica sul tavolo istituzionale della Provincia. Stato di agitazione dunque rientrato all’Hatria srl, anche se i  sindacati, con Giampiero Dozzi della Cgil e Serafino Masci della Cisl, si sono riservati di monitorare la vicenda legata ai piani aziendali.

L'autore

Federico Di Luigi
Nato a Teramo, iscritto all’albo dei giornalisti dal 2010, in questo anno inizia il lavoro di giornalista presso la redazione dell’emittente televisiva TVSei, nel 2012 entra a far parte come giornalista ed amministratore di un nuovo progetto editoriale “Latv dell’Adriatico” carica che a tutt'oggi ricopre. Dal 2013 lavora con Rete8 ricoprendo il ruolo di responsabile della redazione giornalistica di Teramo

Sii il primo a commentare su "Teramo, stato di agitazione rientrato all’Hatria srl"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*