Teramo, sollecitato interventi per il Teatro Romano

L‘associazione Teramo Nostra è tornata a denunciare la situazione di stallo relativa ai lavori di recupero del Teatro romano.

Questo in risposta a quanto annunciato dal sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, dopo la visita del nuovo sovrintendente regionale. Una situazione ferma al palo, secondo l’associazione,  nonostante siano passati otto anni dalla firma del cronoprogramma di recupero firmato dal sottosegretario del Ministero dei Beni Culturali Roberto Cecchi e dal sindaco stesso. Da allora, aggiunge l’associazione, nulla è stato fatto, neanche il primo punto dell’intervento che prevedeva l’abbattimento di casa Adamoli e casa Salvoni per liberare la cavea. E proprio per fare chiarezza su una problematica che sta a cuore a tutta la città, l’associazione teramana sta organizzando un convegno,  per fare chiarezza e soprattutto fare il punto sui lavori di recupero dell’antico Teatro romano.

L'autore

Federico Di Luigi
Nato a Teramo, iscritto all’albo dei giornalisti dal 2010, in questo anno inizia il lavoro di giornalista presso la redazione dell’emittente televisiva TVSei, nel 2012 entra a far parte come giornalista ed amministratore di un nuovo progetto editoriale “Latv dell’Adriatico” carica che a tutt'oggi ricopre. Dal 2013 lavora con Rete8 ricoprendo il ruolo di responsabile della redazione giornalistica di Teramo

Sii il primo a commentare su "Teramo, sollecitato interventi per il Teatro Romano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*