Teramo: pulizie scuole, i lavoratori manifestano a Roma

In provincia di Teramo non sono pochi gli addetti delle pulizie nelle scuole del territorio che rischiano di vedersi dimezzato lo stipendio dal prossimo 1 Marzo.

In quella data sarà operativa la riorganizzazione dei servizi di pulizia e ausiliariato decisa dal Miur. Per questo motivo a Roma si è svolto un nuovo sciopero nazionale dei lavoratoti interessati. Una situazione molto delicata che nel teramano riguarda 286 persone impegnate negli appalti. tra loro sono 241 le domande presentate, ma sono soltanto 89 i posti full-time, mentre per il resto, oltre la metà dei lavoratori, ci saranno solo contratti part-time.

“Se è vero che gli esuberi non ci sono è anche vero che le persone dovranno subire un contratto part time a 18 ore. Non c’è una vera stabilizzazione ma solo una internalizzazione”  tuonano i Sindacati.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Teramo: pulizie scuole, i lavoratori manifestano a Roma"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*