Teramo, più pattuglie e controlli sulla costa vibratiana

Fino a settembre la Polizia di Stato torna sulla costa con il presidio temporaneo con volanti sul litorale nord della Provincia di Teramo.

Una scelta che porta a rafforzare i pattugliamenti del territorio grazie anche all’ausilio del personale del Reparto prevenzione crimine di Pescara e della squadra mobile. In accordo con il Prefetto di Teramo  e con l’aiuto di tutte le forze dell’ordine, quest’anno si è deciso di spostare il presidio temporaneo della Polizia da Martinsicuro ad Alba Adriatica. Un incremento volto al contrasto dai reati predatori, allo spaccio di stupefacenti, con maggiori controlli tesi ed accrescere la legalità, per consentire a residenti e turisti un’estate quanto più serena possibile, soprattutto dopo quanto successo nell’ultimo mese

Enrico De Simone Questore di Teramo:  “La Polizia vigilerà anche a contrasto dell’abusivismo e lo sfruttamento della prostituzione. La gente percepirà la nostra presenza che sarà massiccia useremo i rinforzi non solo da Pescara ma anche da Roma. Organizzeremo blitz antiabusivismo a sorpresa proprio lungo questo tratto di costa. Nella fascia sud saremo coperti dal Commissariato di Atri che riesce ad operare fino a Roseto. Un servizio questo molto apprezzato da residenti e turisti. Alba Adriatica e comuni limitrofi saranno anche meta, il 5 e il 6 agosto, dello spettacolo delle Frecce Tricolori. Per quell’evento stiamo studiando soluzioni che aiutino la viabilità, per il carnevale di Alba, invece, non potremmo di certo dare ai cittadini dei braccialetti identificativi come accaduto ieri sera per la parata della “Coppa Interamnia”. Certe misure sono adatte solo a centri urbani. Piazzeremo però delle barriere per evitare alcuni pericoli, come quello di un folle alla guida di un camion che voglia lanciarsi sulla folla”.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Teramo, più pattuglie e controlli sulla costa vibratiana"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*