Teramo, pace fatta tra Brucchi e Dodo Di Sabatino

A Teramo sembrerebbe esser rientrato il problema legato alla crisi della giunta Brucchi.

A dichiarare la fine momentanea dei conflitti interni in  maggioranza è stato direttamente il consigliere Dodo Di Sabatino, che ora apre le porte al sindaco per lavorare insieme per il bene della città. Quindi con questo importante riavvicinamento torna il sereno sopra l’amministrazione guidata dal primo cittadino Maurizio Brucchi. La crisi in comune era diventato l’argomento principe in città prima dei tragici eventi sismici che hanno colpito anche la provincia di Teramo. Adesso però bisognerà vedere le scelte del sindaco, se darà o meno un posto in giunta al figliol prodigo.

Dodo Di Sabatino “Avevamo sospeso i ragionamenti nell’ultimo tavolo politico poi il sisma e poi il referendum, ora l’ attività politica, riprende così come vanno affrontati i tanti problemi che a Teramo rimangono tutti in piedi. La nostra città ha seri problemi a cominciare da quello dello spopolamento del centro storico ma non solo del centro storico. Tutte le questioni della nostra città vanno ora messi su un tavolo politico. Come capogruppo di  Teramo Soprattutto, abbiamo già iniziato a ragionare sulle scelte da fare per la città che non rimarrà ancora per molto nel limbo”.

Il servizio del Tg8:

Sii il primo a commentare su "Teramo, pace fatta tra Brucchi e Dodo Di Sabatino"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*