Teramo, occhio elettronico per la sicurezza in città

telecamere-teramo-rete8

Sarebbero dovute  entrare in funzione il 31 di dicembre ma a Teramo sono già attive le nuove 21 telecamere di ultima generazione installate in città,  che si vanno ad aggiungere alle 20 già presenti sul territorio.

Una progetto importante costato 146 mila euro denominato “Sicuramente in città”  il cui obiettivo è quello di aumentare la sicurezza dei cittadini. I dispositivi elettronici sono collegati, oltre che con il comando di Polizia Municipale, anche con la Questura di Teramo. Le nuove telecamere hanno sostituito quelle a bassa definizione, in piazza Garibaldi, piazza Martiri, all’incrocio di via San Marino, a ponte San Ferdinando e in via Pannella .Le collocazioni sono state  scelte in collaborazione con la Questura, dovendo essere conforme ai criteri previsti dalla normativa per ciò che concerne la prevenzione e la repressione dei reati e degli altri illeciti rilevanti per l’ordine e la sicurezza. Tutti i nuovi dispositivi sono realizzati con materiali ecocompatibili e alimentati ad energia solare.

 

L'autore

Federico Di Luigi
Nato a Teramo, iscritto all’albo dei giornalisti dal 2010, in questo anno inizia il lavoro di giornalista presso la redazione dell’emittente televisiva TVSei, nel 2012 entra a far parte come giornalista ed amministratore di un nuovo progetto editoriale “Latv dell’Adriatico” carica che a tutt'oggi ricopre. Dal 2013 lavora con Rete8 ricoprendo il ruolo di responsabile della redazione giornalistica di Teramo

Sii il primo a commentare su "Teramo, occhio elettronico per la sicurezza in città"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*