Teramo nuova protesta degli Ingegneri per il Genio Civile

L’ordine degli Ingeneri di Teramo torna a protestare sulla questione relativa alle pratiche inevase dal genio civile della città aprutina.

Una situazione difficile denunciata da tempo dagli iscritti dell’ordine che con l’andare avanti potrebbe creare ulteriori problemi anche economici all’intera provincia. Per questo motivo il Presidente dell’ordine Teramano Alfonso Marcozzi ha invito una lettere al Presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso affinché intervenga per sbloccare questa situazione di stallo, “l’ultimo appello prima di passare alle vie di fatto” cosi ha annunciato Marcozzi se non ci saranno risposte “andremo in Procura”, a segnalare le criticità e i disagi dovuti al mancato funzionamento degli uffici del Genio Civile teramano.

Alfonso Marcozzi Presidente dell’ordine degli ingegneri di Teramo “è inutile rifarsi il trucco se non mettiamo a posto la struttura portante, basta con  slogan sulla semplificazione  se poi concretamente non ci sono le risorse umane necessarie e i tempi di svolgimento delle pratiche si dilatano in maniera interminabile.”

Il Servizio del Tg8:

Sii il primo a commentare su "Teramo nuova protesta degli Ingegneri per il Genio Civile"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*