Teramo, Mafia: la testimonianza di Guarnotta

È stata esposta per la prima volta a Teramo, la teca che custodisce i resti della Fiat Croma blindata della scorta di Giovanni Falcone denominata “Quarto Savona 15”

Si tratta dell’auto distrutta nell’attentato di Capaci dentro la quale furono trucidati il giudice, sua moglie Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta Antonio Montinaro, Rocco Dicillo e Vito Schifani. La “Quarto Savona 15” è il simbolo della memoria della strage e uno dei simboli più importanti di lotta alla mafia. A distanza di 27 anni dal tragico evento ancora oggi la vettura percorre chilometri per testimoniare la forza della legalità, messaggio rivolto soprattutto alle nuove generazioni.

Il servizio del Tg8

Sii il primo a commentare su "Teramo, Mafia: la testimonianza di Guarnotta"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*