Teramo, a lavoro con il baratto amministrazione

A Teramo piccoli lavori di manutenzione e cura del verde potranno essere merce di  scambio per sgravi sulle tasse locali.

La giunta D’Alberto è pronta a sperimentare per la prima volta l’introduzione del baratto amministrativo. Una scelta che potrebbe portare vantaggio per i cittadini, che potranno aderire anche in forma associata, ma anche per il Comune, che non ha soldi in cassa per il capitolo manutenzioni e verde pubblico. Sarà possibile prevedere anche l’esenzione totale dalle tasse locali, oppure delle forme di sgravi, ma questi non varranno per i debiti pregressi. Gli ambiti di applicazione saranno “la pulizia, la manutenzione, l’abbellimento di aree verdi, piazze o strade, ma anche la valorizzazione attraverso iniziative culturali di vario genere, interventi di decoro urbano, recupero e riuso di aree e beni immobili inutilizzati”.

Una scelta su cui l’assessore con delega all’Ambiente e alle Manutenzioni Valdo Di Bonaventura non ha dubbi: “il baratto amministrativo può essere un valido strumento a supporto dell’amministrazione per garantire una cura più costante del territorio.”

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Teramo, a lavoro con il baratto amministrazione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*