Teramo, l’auto “Quarto Savona 15” fa tappa in città

L’Associazione culturale “Premio Nazionale Paolo Borsellino”, con il patrocinio della Polizia di Stato e del Miur, in occasione del ventiseiesimo anniversario della strage di Capaci, ha organizzato giovedì 9 Maggio in piazza Martiri a Teramo, dalle ore 10 alle ore 18, l’esposizione della teca che custodisce i resti della Fiat Croma blindata della scorta di Giovanni Falcone denominata “Quarto Savona 15”.

L’auto distrutta dall’ esplosione di Capaci, dentro la quale furono trucidati il giudice, sua moglie e i tre agenti della scorta. La “Quarto Savona 15” è il simbolo della memoria della strage e uno dei simboli più importanti di lotta alla mafia:è lo sfrontato manifesto di morte e terrore della mafia. A distanza di 27 anni dal tragico evento ancora oggi la vettura percorre chilometri per testimoniare la forza della legalità. Portando la teca da Palermo in Abruzzo , si vuole permettere ai cittadini e soprattutto agli studenti di rendere omaggio ai ragazzi della scorta di Falcone che viaggiavano su quell’auto che il 23 maggio 1992 fu colpita in pieno dalla deflagrazione e ritrovata distrutta, in un uliveto a cento metri di distanza dal luogo dell’attentato. È un orrore raccontato attraverso una serie di dettagli che fanno storia e che costituiscono memoria. Quell’ auto è il simbolo di uno degli eventi più terribili della storia d’Italia. E’ “la memoria in viaggio”, è ricordo e anche speranza, è la speranza che passa da un percorso di cultura e legalità realizzato da anni all’ interno delle scuole e nei confronti di ragazzi che quel giorno non erano ancora nati.

Sii il primo a commentare su "Teramo, l’auto “Quarto Savona 15” fa tappa in città"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*