Teramo: la truffa dei falsi agenti di Polizia municipale

L’associazione dei consumatori ‘Robin Hood’ di Teramo mette in guardia sulla truffa telefonica dei falsi agenti di Polizia municipale.

Se qualcuno vi telefona e vi chiede di pagare direttamente, nelle mani di un incaricato,  multe prese con l’autovelox attenzione è una vera e propria via telefono. E’ quanto accertato e denunciato dall’associazione dei consumatori ‘Robin Hood’ di Teramo che in questi giorni ha ricevuto segnalazioni di utenti destinatari di telefonate da parte di falsi agenti di polizia municipale. L’associazione invita i cittadini, nel caso in cui ricevessero questo tipo di telefonate, a segnalare l’accaduto riportando anche il numero di telefono dal quale arriva la chiamata e l’orario in cui è stata ricevuta.

Il presidente Pasquale Di Ferdinando afferma che  “In questi giorni diverse persone ci hanno segnalato di aver ricevuto telefonate da parte di presunti agenti di polizia locale  e relative a fantomatiche multe per violazioni al Codice della strada, prese con l’autovelox, che gli utenti avrebbero potuto pagare comodamente da casa con un risparmio del 30%. Nel corso delle telefonate i messi si incaricherebbero di riscuotere l’importo direttamente a domicilio con lo sconto di legge”.

1 Commento su "Teramo: la truffa dei falsi agenti di Polizia municipale"

  1. Non ci sono cascato,anche perche` hanno telefonato in orari nei quali normalmente gli uffici non sono aperti. La scusa era che non erano riusciti ad inviarmi la contestazione al mio indirizzo.
    Hanno provato a terrorizzarmi con ritiri di patente e perdite di punti ma io ho tagliato corto dicendo che mi rimandino la contestazione, senza dargli l’indirizzo e chiudendo poi la comunicazione. Hanno provato a richiamarmi anche da numeri simili, ma non ho piu` risposto. Ho avvertito i Carabinieri della mia zona. I numeri dai quali hanno chiamato sono i seguenti:0344118739, 0344930964, 0344904597, e forse pure 0697628772. Non credo comunque si tratti di numeri reali, ma solo fatti apparire come chiamanti. Il tutto ricorda da vicino il comportamento di sedicenti call center di Tim e Vodafone basati in Albania, e la pronuncia, in buon italiano, sembra simile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*