Scuole in Provincia di Teramo, proseguono le verifiche

di sabatino renzo teramo

Continuano le verifiche post terremoto nelle scuole della Provincia di Teramo.

Sono numerosi gli Istituti superiori visionati in questa settimana in provincia di Teramo, grazie anche alle squadre inviate dalla Protezione civile composte da ingegneri della Reluis, dell’Università de L’Aquila e del CNR, che stanno effettuando sopralluoghi in tutta la provincia. Controlli essenziali per garantire le varie riaperture scolastiche. Una situazione che il Presidente dell’ente provinciale Renzo Di Sabatino ha definito” nel suo complesso buona”

Sono in corso lavori per circa 5 milioni di euro su 6 edifici scolastici danneggiati dagli eventi sismici del 6 aprile 2009:

Liceo Classico Melchiorre Delfico Teramo: destinatario di un finanziamento di 1.169.178 euro; il progetto è all’esame della Sovrintendenza (la scuola ha il vincolo dei beni culturali); verrà rifatta la copertura della scuola che garantirà una migliore stabilità all’intera struttura. Attualmente si attende il parere della Sovrintendenza mentre per quello del genio Civile bisogna produrre il parere di un geologo (sulla base della nuova legge regionale 28 entrata in vigore qualche mese fa). Per migliorare la complessiva vulnerabilità sismica la Provincia ha chiesto alla Regione un ulteriore finanziamento di 2 milioni e 500 mila euro.

ITC COMI Teramo. Destinatario di un finanziamento di 1.250.000 euro, attualmente il progetto è all’esame della Sovrintendenza che dovrebbe riconsegnarlo la prossima settimana; contestualmente è all’esame del Genio Civile. Poi sarà inviato all’Ufficio speciale della ricostruzione. I lavori di miglioramento porteranno il grado di vulnerabilità a 0,83%.

Liceo scientifico Einstein di Teramo. Destinatario di un finanziamento di 150 mila euro, la Provincia ha avviato le procedure per la gara. I lavori saranno consegnati nelle prossime settimane. Ipsia Marino di Teramo. Destinatario di un finanziamento di 125 mila euro. La gara è stata aggiudicata a breve saranno consegnati i lavori all’impresa.

Istituto tecnico “Rosa” di Nereto: destinatario di un finanziamento di 1.308.494 euro; il progetto è stato approvato lo scorso mese dal Genio Civile, va inviato all’Ufficio speciale per la ricostruzione e poi messo in gara. Con i lavori previsti raggiungerà un grado di sicurezza sismica dello 0,65.

Liceo “Peano” di Nereto. Destinatario di un finanziamento di 1.020.000 euro, è all’esame del Genio Civile. I lavori consentiranno di raggiungere un grado di sicurezza sismica del 65%. Con il parere del Genio sarà inviato all’Ufficio speciale della ricostruzione. Per questo blocco di interventi si stima ci vorranno circa 60 giorni di tempo dall’approvazione dell’USRC all’aggiudicazione dei lavori.

A questi lavori si aggiungono quelli di riparazione dei danni causati dal sisma del 24 agosto scorso: si stanno realizzando in questi giorni e saranno ultimati per la riapertura dell’anno scolastico.

Liceo Classico Teramo: importo di 80 mila euro necessario. Iti Teramo: riparazione danni 15 mila euro. Pascal Teramo: 150 mila euro, solo per lo zone dichiarate parzialmente inagibili; rimarranno chiusi i blocchi dichiarati completamente inagibili (laboratori, auditorium, ingresso palestra e due locali per tre piani) per i quali occorre progettare gli interventi e trovare i finanziamenti.

L'autore

Federico Di Luigi
Nato a Teramo, iscritto all’albo dei giornalisti dal 2010, in questo anno inizia il lavoro di giornalista presso la redazione dell’emittente televisiva TVSei, nel 2012 entra a far parte come giornalista ed amministratore di un nuovo progetto editoriale “Latv dell’Adriatico” carica che a tutt'oggi ricopre. Dal 2013 lavora con Rete8 ricoprendo il ruolo di responsabile della redazione giornalistica di Teramo

Sii il primo a commentare su "Scuole in Provincia di Teramo, proseguono le verifiche"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*