Teramo il comune a lavoro per l’erogazione del Cas

A Teramo, anche se lentamente e soprattutto a causa delle difficoltà dettate dai grandi numeri, gli sfollati arrivati sono quasi 5 mila.

Il Comune di Teramo sta lavorando per recuperare sul piano dell’erogazione del contributo di autonoma sistemazione che spetta a chi è costretto a vivere fuori casa per via del terremoto. Proprio su questo fronte l’assessore alle politiche della casa Eva Guardiani ha annunciato che l’Amministrazione prima di agosto provvederà ad erogare anche le spettanze dei mesi di maggio e giugno fino ad arrivare a pagare il mese corrente.

Eva Guardiani sottolinea che “Fino ad oggi il saldo corrisponde alla mensilità di aprile. E’ un risultato importante, per le condizioni in cui lavoriamo, oltre che per la grave carenza di personale ma anche per i numeri di questo sisma. I quasi 5mila sfollati e l’alto numero di ordinanze di sgombero ma soprattutto anche quelle di ripristino che riportano dentro casa i residenti. Questo modifica di continuo il dato e siamo costretti ad aggiornali ogni volta e nonostante ciò siamo ad aprile. Noi capiamo le difficoltà delle famiglie, che sono tante e pesanti, ma il confronto con altri comuni del cratere, che hanno numeri inferiori e sono ancora fermi al gennaio scorso per i pagamenti, ci dice che in ogni caso noi abbiamo un discreto passo”.

IL SERVIZIO DEL TG8:

1 Commento su "Teramo il comune a lavoro per l’erogazione del Cas"

  1. david celiborti | 14/07/2017 di 00:45 | Rispondi

    Che cas significa CAS?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*