Teramo, “Fare empowerment: verso una sanità migliore”

Dare vita a un confronto con altre realtà sanitarie italiane che hanno avviato iniziative di sviluppo dei servizi,

Questo l’obiettivo del convegno “ Fare empowerment : verso una sanità migliore”, svoltosi all’università e organizzato dalla Asl di Teramo in collaborazione con lo Spin-Off Really New Minds dell’Università degli Studi di Teramo. L’idea di base dell’empowerment in sanità, ha l’obbiettivo di migliorare la qualità dei servizi e l’appropriatezza delle prestazioni, necessario per sviluppare le capacità dei cittadini e dei pazienti di fare scelte sanitarie consapevoli, fornendo loro le informazioni utili con le modalità più adeguate, affinché possano utilizzare al meglio le opportunità di cura esistenti.

“Pur con la consapevolezza che tale percorso è lungo e impegnativo”, ha affermato il direttore generale, Roberto Fagnano, “siamo fiduciosi nell’impegno verso un obiettivo così essenziale. Le azioni che nella direzione dell’empowerment ha avviato la Asl di Teramo coinvolgono anche i professionisti e l’organizzazione. L’azienda, infatti, è impegnata a riorganizzare i percorsi assistenziali, aggiornare le competenze degli operatori sanitari, monitorare la qualità percepita.

L'autore

Federico Di Luigi
Nato a Teramo, iscritto all’albo dei giornalisti dal 2010, in questo anno inizia il lavoro di giornalista presso la redazione dell’emittente televisiva TVSei, nel 2012 entra a far parte come giornalista ed amministratore di un nuovo progetto editoriale “Latv dell’Adriatico” carica che a tutt'oggi ricopre. Dal 2013 lavora con Rete8 ricoprendo il ruolo di responsabile della redazione giornalistica di Teramo

Sii il primo a commentare su "Teramo, “Fare empowerment: verso una sanità migliore”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*