Istituto Braga di Teramo: due progetti per ripartire

Dopo le grandi difficoltà per l’ inagibilità della sede storica, l’Istituto Braga di Teramo vede la luce in fondo al tunnel.

L’istituzione intende riprendere la su mission sul territorio, procedendo con la sua migliore creatività e progettualità e lo fa presentando due progetti, “Braga per il Sociale” e le celebrazioni del 122esimo anno dalla sua fondazione. “Braga per il Sociale” è un modo diverso di investire sulla propria Città con un palinsesto che prevede 10 concerti per l’Ospedale Mazzini, che a partire dal 21 aprile vedrà impegnata l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio formata da 60 elementi tra allievi e docenti diretti dal Maestro Simone Genuini. A seguire saranno realizzate attività presso il carcere di Castrogno, a cura dei docenti jazz; l’evento finale sarà una raccolta fondi a favore di una Struttura per il recupero dei tossicodipendenti. Maggio e giugno vedranno, invece, il Conservatorio “G. Braga” impegnato nelle celebrazioni del 122esimo anno dalla sua fondazione. Un palinsesto che si aprirà il 3 maggio con una nuova collaborazione con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese che accompagnerà solisti allievi del Conservatorio diretti dal Maestro Simone Genuini.  Il programma prevede concerti sia Teramo che a Giulianova e sarà chiuso il 21 Giugno, giorno in cui ci celebra la Festa della Musica.

L'autore

Federico Di Luigi
Nato a Teramo, iscritto all’albo dei giornalisti dal 2010, in questo anno inizia il lavoro di giornalista presso la redazione dell’emittente televisiva TVSei, nel 2012 entra a far parte come giornalista ed amministratore di un nuovo progetto editoriale “Latv dell’Adriatico” carica che a tutt'oggi ricopre. Dal 2013 lavora con Rete8 ricoprendo il ruolo di responsabile della redazione giornalistica di Teramo

Sii il primo a commentare su "Istituto Braga di Teramo: due progetti per ripartire"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*