Teramo, discarica la Torre una bomba ecologica

La nuova amministrazione comunale teramana, facendo seguito a quanto preannunciato in campagna elettorale, al lavoro per cercare una soluzione al problema della ex discarica di contrada La Torre.

Per la bonifica dell’area, rimasta inutilizzata dal crollo dei rifiuti risalente al 2006, stando ai calcoli dell’amministrazione servono circa quattro milioni di euro. La prima azione che il comune spera di ottenere a stretto giro è quella di far convocare della Regione Abruzzo, una conferenza dei servizi che metta intorno a un tavolo gli enti coinvolti dall’operazione, con l’obiettivo di accertare la pericolosità della zona dovuta per la presenza di montagne di pattume ancora a cielo aperto e che rappresentano dunque una vera e propria bomba ecologica.

“Si tratta di una vera bomba ecologica”, sottolinea l’assessore all’ambiente Valdo Di Bonaventura, “che non può essere ulteriormente lasciata nelle condizioni in cui si trova attualmente. Una volta che sarà riscontrata la condizione dell’area, chiederemo con maggiore forza il finanziamento necessario per risolvere il problema in via definitiva”.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Teramo, discarica la Torre una bomba ecologica"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*