Teramo: Decaro alla proclamazione delle lauree dell’Unite

Si è svolta presso l’Università degli studi di Teramo la 45^ Sessione di proclamazione delle lauree in Scienze della Comunicazione.

Oltre al Rettore Luciano D’Amico, il preside Stefano Traini e il corpo docente della Facoltà, la proclamazione dei 31 laureandi ha visto la partecipazione del noto attore, autore teatrale e cinematografico Enzo Decaro, bagno di folla per  il popolare attore napoletano, indimenticabile protagonista della Smorfia con Troisi e Arena, nonché interprete di numerosi film e fiction di successo.

“Decaro, laureato in Lettere moderne all’Università Federico II di Napoli, dopo le prime esperienze giovanili in palcoscenico, fonda con Lello Arena e Massimo Troisi il trio comico “La Smorfia”, col quale esordisce in televisione nel 1977 con lo show di RaiUno Non Stop, seguito da La sberla (1978), Luna Park (1979) Effetto smorfia (1980), Bum Bum all’italiana (1982) e Come quando fuori piove (1984). Scioltosi il gruppo comico, la sua carriera di autore, attore e regista si divide tra teatro, televisione e cinema. Intensa la sua attività in ambito cinematografico. Come regista ha diretto Prima che sia troppo presto (1982) David di Donatello per l’opera prima, Io Peter Pan (1989) e Ladri di futuro (1990). Attore di film e serie televisive, dal 2005 veste i panni del marito di Veronica Pivetti nella fiction Provaci ancora prof. Nel 2011 ha partecipato al progetto curato da Massimo Ranieri per riportare in televisione, su Rai Uno, la commedia di Eduardo De Filippo.”

L'autore

Federico Di Luigi
Nato a Teramo, iscritto all’albo dei giornalisti dal 2010, in questo anno inizia il lavoro di giornalista presso la redazione dell’emittente televisiva TVSei, nel 2012 entra a far parte come giornalista ed amministratore di un nuovo progetto editoriale “Latv dell’Adriatico” carica che a tutt'oggi ricopre. Dal 2013 lavora con Rete8 ricoprendo il ruolo di responsabile della redazione giornalistica di Teramo

Sii il primo a commentare su "Teramo: Decaro alla proclamazione delle lauree dell’Unite"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*