Teramo, in corso San Giorgio ora arrivano anche le multe

Antonio Topitti, noto commerciante teramano ed esponente di Confesercenti, denuncia i controlli dell’ICA sul corso di Teramo.

Questo perché in questi giorni lungo Corso San Giorgio è stato notato un incaricato dell’ICA (società che riscuote tributi pubblicitari per conto del Comune ) impegnato nel fare fotografie per censire manifesti e totem pubblicitari.  Una situazione che non è piaciuta ai commercianti, già gravemente danneggiati dai lavori nuovamente fermi ma anche dalla difficile situazione che sta vivendo l’intera città.

Antonio Topitti così dichiara : “Nell’evidenziare a codesta società che attualmente Corso San Giorgio è area di cantiere (quindi non di sua competenza), chiediamo se i dirigenti di detta società si rendono conto della situazione che sta vivendo la città di Teramo sotto l’aspetto economico, sociale e dell’emergenza dei servizi. Valga per tutti l’esempio della situazione di emergenza scolastica. Il commercio locale è in agonia, gli operatori attendono con ansia che vengano temporaneamente sospesi i pagamenti periodici di ratei mutui, oneri sociali e fatture utenze energetiche. Nella totale indifferenza di questa situazione, ad aggravare il tutto la società ICA, comportandosi peggio di sciacalli e avvoltoi, mette in moto un’operazione per imporre ulteriori balzelli, inasprendo una situazione di emergenza da cui i commercianti stanno cercando, ad oggi, di uscire con le sole proprie forze, abbandonati in attesa di risposte concrete da parte delle autorità locali e governative. Si chiede gentilmente al Sindaco Brucchi e all’assessore alle finanze di bloccare detta indegna operazione”.

Sii il primo a commentare su "Teramo, in corso San Giorgio ora arrivano anche le multe"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*