Corso di Teramo: addio anche al dehor

Si fa sempre più lontana la possibilità di vedere riaperto e completato per il mese di dicembre il Corso di Teramo

Infatti da due settimane c’è stato un nuovo blocco ai lavori da parte della sovrintendenza a causa di ulteriori ritrovamenti emersi durante gli scavi. Dunque ormai da mesi  Corso S. Giorgio è diventato un cantiere unico,  che ha sostanzialmente azzerato il passeggio quotidiano dei potenziali consumatori, dando così il “colpo di grazia” a tutte le attività del centro storico. Una situazione ora divenuta drammatica, visto che i commercianti avevano già seri problemi ancor prima dell’inizio dei lavori a causa della crisi economica e finanziaria. Inoltre oggi sono iniziati i lavori per smantellare il dehor del Grande Italia: una struttura da molti non amata per la sua posizione e stile, ma che negli anni era diventata un punto di riferimento per la città.

Al tg8 parla lo “storico” commerciante Antonio Topitti

L'autore

Federico Di Luigi
Nato a Teramo, iscritto all’albo dei giornalisti dal 2010, in questo anno inizia il lavoro di giornalista presso la redazione dell’emittente televisiva TVSei, nel 2012 entra a far parte come giornalista ed amministratore di un nuovo progetto editoriale “Latv dell’Adriatico” carica che a tutt'oggi ricopre. Dal 2013 lavora con Rete8 ricoprendo il ruolo di responsabile della redazione giornalistica di Teramo

Sii il primo a commentare su "Corso di Teramo: addio anche al dehor"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*